giovedì 22 marzo 2012

Cremonesi illustri

Federica Galli -  la Signora degli alberi


dal sito della Fondazione Federica Galli


l'artista è nata a Soresina (Cr) nel 1932 ed è deceduta a Milano, sua città d'adozione nel 2009. In realtà Federica Galli non ha mai dimenticato la sua città natale tanto da donare per lascito testamentario un patrimonio di oltre 400 incisioni (valutate da 800 a 2000 secondo le dimensioni).

dal sito della Fondazione Federica Galli

proprio per presentare una panoramica dell'opera di Federica Galli, il comune di Cremona e la Fondazione diretta da Lorenza Salamon hanno allistito una mostra che rimarrà aperta fino al 15 aprile in S. Maria della Pietà.

La mostra che ho visitato ieri è suddivisa in 4 sezioni e un prologo in cui si possono ammirare 6 incisioni che hanno fortemente influenzato l'artista cremonese: in primis Durer poi Rembrandt, Bonnard, Morandi. Le sezioni: miscellanea, gli alberi monumentali, le cascine e Venezia; le opere, incise all'acquaforte, in mostra abbracciano un periodo che va dal 1956 al 2001.

la vite di Prissiarn al castello del gatto (la vite più grande d'Europa) dal sito della Fondazione


Venezia - Ponte di Rialto - dal sito della Fondazione

E' superfluo dire che la mostra è una splendida occasione per ammirare le bellissime acqueforti (circa 130) di Federica Galli, così come si può vedere dal video di presentazione dell'evento. 


2 commenti:

  1. che foto meravigliose ripercorrere il passato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Giovanna per la tua visita.
      Buon Fine Settimana! Etta

      Elimina