mercoledì 13 marzo 2013

Il nuovo Papa

il post che avevo previsto di redigere oggi era di tutt'altro tenore, ma come rimanere indifferenti a quanto stava accadendo nella più bella piazza del mondo?





fin dalle 17.30 avevo addocchiato il comignolo, predisposto per la comunicazione di quanto succedeva in Conclave, su cui stazionava imperterrito un gabbiano





mi ero fatta la convinzione che anche l'ultima fumata sarebbe stata nera; figurarsi la mia sorpresa quando alle 19.06 si innalzò una poderosa e enorme nuvola bianca



 


a quel punto  la curiosità di conoscere il nuovo Papa aumentava  col protrarsi dell'attesa. Poi infine l'annuncio: "Habemus Papam"!
Stabilito che non era uno dei cardinali  i cui nomi circolavano come i più "papabili" sono rimasta immediatamente e piacevolmente colpita dall'inedito nome scelto dall'eletto: Francesco.




Già Cardinale di Buenos Aires, molto amato dagli Argentini, di origini piemontesi mi ha conquistato con le parole pronunciate ma soprattutto con la preghiera recitata da tutti per il Vescovo Emerito Benedetto e la preghiera silenziosa della folla oceanica della piazza. Ecco le sue prime parole:


" “Fratelli e sorelle, buonasera. Voi sapete che il dovere del conclave era quello di dare un vescovo a Roma. Sembra che i miei fratelli cardinali lo siano andati a prendere quasi alla fine del mondo, ma siamo qui. Grazie per l’accoglienza. E prima di tutto vorrei fare una preghiera per il nostro vescovo emerito Benedetto XVI: preghiamo tutti insieme per lui perché il Signore lo benedica e la Madonna lo custodisca”. Poi il papa con tutta la piazza recita la preghiera per eccellenza, il Padre Nostro. “E adesso incominciamo questo cammino, vescovo e popolo, un cammino di fratellanza. Preghiamo per tutto il mondo perché ci sia una fratellanza. Mi auguro che questo cammino di Chiesa che oggi iniziamo sia fruttuoso per la evangelizzazione di questa città. Vi chiedo una preghiera perché il Signore benedica il vostro vescovo”. Una preghiera silenziosa, e proprio in un silenzio surreale viste le migliaia di persona a San Pietro, i fedeli pregano con il papa. “Grazie per l’accoglienza, pregate per me. Domani andrò a pregare la Madonna. Buona notte e buon riposo”.

Con la vicinanza e la preghiera dei fedeli un augurio al Santo Padre: "Buon Lavoro".







6 commenti:

  1. Bello Etta questo tuo post, molto completo. Ti ringrazio.
    Paola

    RispondiElimina
  2. grazie a te, Paola! Buona Notte

    RispondiElimina
  3. Son contenta di questo nuovo Papa, anche se l'annuncio m'ha lasciata molto perplessa, all'inizio.

    RispondiElimina
  4. anch'io.

    Speriamo che possa fare un buon lavoro per la Chiesa.

    Ciao Lella e Buona Domenica!

    RispondiElimina
  5. Quanta emozione quel giorno....e come mi piace Papa Francesco! ♥
    Ciao :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì anche a me piace, mi sembra la persona giusta al momento giusto.

      Preghiamo per lui perchè non ha certo un compito facile.

      Ciao e Buon Weekend.

      Elimina