giovedì 9 ottobre 2014

Turisti a Tavola

I Borghi Bandiere Arancioni delle Marche






si è svolta ieri sera la programmata cena, 18^ tappa del percorso "Turisti a Tavola", dedicata alle eccellenze culturali e gastronomiche della regione Marche.
 
La regione che presenta variegati paesaggi conta ben 20 borghi contraddistinti dall'ambito riconoscimento di Bandiera Arancione.

Tra le specialità marchigiane gustate: antipasto di verdure in pastella, olive ascolane, ciauscolo e soppressata; i vincisgrassi con formaggio di fossa marchigiano, agnello di Fabriano con tortino di patate, dessert accompagnato da Mistrà Varnelli; i vini della cantina Moncaro Verdicchio dei castelli di Jesi e Rosso del Conero. L'ottima preparazione dei piatti ha valso allo Chef applausi sinceri e numerosi.










Come di consueto durante la cena, tenutasi presso il Ristorante Golf il Torrazzo - Cremona, mentre scorrevano le immagini della regione scelta, se ne indicavano i punti di contatto con Cremona che ricordo sinteticamente:

A Cremona in soli 37 giorni è stata ricostruita, agli inizi del 1600 per ex-voto, la Santa Casa di Loreto dove venne portata la statua della Madonna Lauretana che si trovava in Cattedrale e dopo la peste del 1630 la Madonna di Loreto divenne patrona della città. Ancora ai nostri giorni il 2 maggio di ogni anno viene portata in processione dalla Cattedrale al Santuario che si trova presso la chiesa di S. Abbondio.

Castelfidardo è riconosciuto come la capitale della fisarmonica e vi ha sede un'importante museo ad essa dedicato, a Cremona e provincia (Casteldidone) operarono alcune fabbriche di fisarmoniche fra cui la Ditta Parmelli dismessa nel 1933.

Il grande tenore Beniamino Gigli, nato a Recanati, debuttò a soli 24 anni nell'opera La Gioconda del compositore cremonese Amilcare Ponchielli.




  
  

5 commenti:

  1. Cibi che fanno venire l'acquolina in bocca. I borghi sono importanti, per la nostra tradizione e costume.
    Bentrovata.
    Un sorriso per la giornata.
    ^__^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie e benvenuta! Buona Settimana Etta

      Elimina
    2. Sono un "benvenutO", ma ti ringrazio per l'ospitalità.
      :-)
      Spero di poterla rendere, avendoti tra le mie pagine.
      Un sorriso per la giornata.
      ^__^

      Elimina
  2. Sono contenta che tu abbia avuto modo di assaggiare i cibi e i prodotti della mia regione d'adozione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono innamorata delle Marche e sono l'ispiratrice della scelta della regione per la cena; ricordo ancora con nostalgia le vacanze al mare a S. Benedetto. Buona settimana e un abb5raccio, Etta

      Elimina